fbpx

Manual 192

Caratteristiche tecniche:
Alimentazione centralina: 22-29V
Caricabatterie da rete (incluso): 110-230V 50Hz
Involucro: valigetta HPRC 2300 Orange
Dimensioni: 34x31x16cm
Peso: 5,6Kg
Certificata CE
Garanzia internazionale 24 mesi
MADE IN ITALY

La Master Manual 192 è il sistema di accensione professionale messo a disposizione da Pyromac per l’accensione di spettacoli manuali interamente controllati da un’unica centralina.

Il collegamento tra Master e moduli slave può essere effettuato via cavo o via radio. Le accensioni possibili massime sono 192, ripartite in 12 slave da 16 canali l’uno.

La completezza, semplicità, assenza di programmazione, affidabilità, potenza e modularità, lo rendono il MIGLIOR SISTEMA DI ACCENSIONE PER SPETTACOLI TRADIZIONALI.

Il sistema è costituito da un’unità principale di comando (Manual 192) che ha la funzione di gestire tutte le ciabatte che le vengono connesse. Dispone infatti di 12 pulsanti per la selezione dello slave che deve sparare e 16 pulsanti per lo sparo effettivo della linea.

Per effettuare un’accensione è sufficiente premere il tasto dello slave che si desidera utilizzare (da A a N) e poi il pulsante di selezione linea (da 1 a 16). E’ tuttavia possibile sparare anche da più slave contemporaneamente (es. per spari da più postazioni) basta selezionarne più d’uno e quando verrà premuto il pulsante di FIRE, tutti i dispositivi selezionati si innescano contemporaneamente.

Sul pannello operatore è presente anche la chiave di sicurezza per poter abilitare i comandi di sparo. Tutte le funzioni di test sono eseguibili anche senza chiave, mentre per l’accensione pirotecnica vera e propria è richiesto che sia ruotata su ARM.

Lo stato degli accenditori di ogni slave è mostrato sul pannello della Manual 192 attraverso16 led in corrispondenza di 

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ogni pulsante di sparo ed in base a quale ciabatta viene selezionata. Questa funzione è molto utile non solo per verificare gli accenditori correttamente collegati, ma anche per tenere sotto controllo a che punto dello spettacolo si è arrivati (man mano che i colpi vengono sparati le luci di test si spengono).

La centralina è dotata di test della carica della batteria, mostrato dai tre appositi led. Le potenti batterie interne, permetto di eseguire molteplici spettacoli senza doverle ricaricare ogni volta.

Gli Slim16 vengono collegati alla Master tramite cavi XLR4. La differenza sostanziale rispetto a molti altri sistemi di sparo è proprio la semplicità della connessione ai moduli: basta stendere un unico cavo che parte dalla centralina di controllo e che passa per tutti gli Slim16. Non occorre quindi più stendere un cavo per ogni ciabatta e collegarlo singolarmente al controller. Dimenticatevi le lunghe e pesanti matasse di cavo multipolare!

E’ possibile effettuare la connessione agli Slave anche mediante ponte radio. Uno degli optional possibili è infatti l’installazione di un modem di comunicazione a lunga distanza direttamente all’interno della valigetta del controller. Acquistando anche uno o più Pyromac7 (che verranno posizionati nell’area di sparo) essi faranno da “ricevitori radio”, a cui verranno poi collegati effettivamente gli Slim16 attraverso corti cavetti. Nel caso di sparo da più postazioni è consigliabile utilizzare più di un Pyromac7, così da rendere tutte le postazioni indipendenti e via radio.

 

Ogni Slave ha un indirizzo interno che lo identifica: non ha importanza l’ordine con cui vengono collegati i moduli, ognuno risponderà solo e soltanto al suo indirizzo (A-N). In questo nuovo sistema è stato aggiunto anche un “Codice gruppo” cioè una sorta di password che ogni centralina ha al suo interno. Ciò serve a garantire sicurezza anche nel caso di competizioni con concorrenti che utilizzano il medesimo sistema di sparo. Il codice gruppo NON è una preoccupazione per il pirotecnico: le centraline vengono fornite già codificate, funzionanti e pronte all’uso, non vi è alcuna impostazione o procedura da attuare durante lo sparo.